logo

MASSOFISIOTERAPISTI ED ECM: UFFICIALE L’OBBLIGO FORMATIVO

Vuoi ricevere ulteriori dettagli? Compila il form

Riportiamo di seguito la nota pubblicata da AIMTES in merito all’obbligo formativo introdotto per i Massofisioterapisti iscritti agli elenchi speciali.

In merito all’azione recentemente intrapresa dalla F.I.MFT e dalle Associazioni aderenti (AIMFI, AIMTES e AMS), si informa che AGENAS, ha ribadito con una nota specifica che i massofisioterapisti iscritti in Elenco Speciale, possono frequentare corsi E.C.M. (come ribadito dalla Sentenza T.A.R.) e farsi rilasciare regolare certificazione dall’ente formatore alla fine del corso.

“In definitiva e provando a trarre un punto di sintesi, fermo restando che a strettissimo giro, stante l’insediamento della Commissione, si darà seguito ad ogni incombenza deliberativa e tecnica, si precisa che i Massofisioterapisti di cui all’art. 5 del dm. 9 agosto 2019 possono regolarmente prender parte ad eventi ECM ed acquisire crediti formativi risultanti da attestato rilasciato da provider. Non appena tutti i sistemi saranno adeguati, sarà poi possibile registrare i suddetti crediti all’interno della specifica anagrafe” (Agenas ,  estratto protocollo n. 2023/0010783 uscita del 23/10/23 in risposta a diffida FIMFT )

Per ciò che concerne la temporanea impossibilità ad accedere al portale MYECM, si precisa, che si tratta di un dato tecnico ininfluente che verrà risolto quanto prima, grazie all’attivazione della Commissione Nazionale per la Formazione Continua che è il soggetto deputato all’adempimento del caso.

Si invitano pertanto i Massofisioterapisti iscritti agli elenchi speciali a procedere con tranquillità con i propri percorsi formativi, richiedendo sempre la relativa certificazione.

Vi ricordiamo che l’obbligo formativo per il 2023-2025 prevede il conseguimento di 150 crediti complessivi nel triennio. Almeno il 40% (60 crediti ECM) devono essere acquisiti in qualità di discente di formazione accreditata. In questo caso è il Provider ECM che trasmette il report, secondo quanto stabilito, al Co.Ge.A.P.S. entro 90 giorni dal termine dell’evento.
Massimo il 60% (90 crediti ECM) possono essere maturati tramite: tutoraggio individuale, docenze in eventi ECM, pubblicazioni scientifiche, crediti esteri, sperimentazioni cliniche, autoformazione (max 20%). In quest’ultimo caso il professionista deve comunicare la formazione individuale svolta (pubblicazioni, tutoraggio, crediti esteri, autoformazione, sperimentazioni) inserendo direttamente i dati sul portale Co.Ge.A.P.S.
Inoltre, il numero di crediti acquisiti mediante eventi ai quali il professionista partecipa come reclutato non può eccedere un terzo del fabbisogno triennale complessivo.

Noi di Fill The Box, in quanto provider accreditato, siamo al fianco di tutti i professionisti coinvolti in questa normativa; qualora avessi bisogno di ulteriori chiarimenti o informazioni, compila il form per essere ricontattato!

Vuoi ricevere ulteriori dettagli? Compila il form